3/07/2014

Sesso e adolescenti




 “Finalmente mi hanno stappata!”, urla, correndo attorno alla rete con le braccia alzate. “Sì, sì: mi hanno sturata ieri sera”. È settembre 2013. E Margherita (nome di fantasia) celebra così, davanti a compagni di scuola più e meno intimi, la perdita della sua verginità. A raccontare l’episodio è Chiara, che studia nello stesso liceo milanese e che quella mattina giocava nel ruolo di alzatrice. Reazioni? “Non molte. La prof l’ha guardata male, la maggioranza di noi l’ha ignorata e qualcuno le ha fatto i complimenti”. In fondo, Margherita ci ha messo un anno intero per riuscire nella missione. Chiara spiega come funziona: “All’inizio della quarta ginnasio si fa la conta. Di solito, solo tre o quattro ragazze arrivano al liceo già sverginate. La regola è che bisogna liberarsene entro l’anno successivo.....

Questo pezzo venuto fuori dal giornale on-line il fatto quotidiano ha suscitato una ridda di commenti ed indignazioni che vanno dal:" i giovani sono senza valori" a "per fortuna non sono tutti così", avendo già parlato del bisogno di una sana educazione sessuale quello che ancor mi sorprende è il fatto che da una parte ci si meravigli che gli adolescenti a volte siano superficiali e non sempre hanno le capacità per rendersi conto degli effetti delle loro azioni, dall' altra che le donne o in questo caso ragazze siano ancora viste di mal occhio se tengono certi comportamenti così sfacciati. 


Se si fosse trattato di un maschietto che si vanta con gli amici di aver fatto sesso con una, di essere riuscito a prenderla dopo averla fatta bere senza troppi complimenti, le reazioni sarebbero state le stesse? Magari di dissenso, al massimo però si sarebbe fatto spallucce, perché ci si aspetta che i maschietti siano meno sensibili. 


Un poco come quando una mia compagna di classe diceva che non era la stessa cosa, per loro aveva emotivamente più valore; discorso che mi faceva andare in bestia, attribuire una maggior sensibilità in base al sesso è veramente una fregnaccia. 

dove è detto poi che le donne non possano avere gli stessi comportamenti o essere meno delicate di quanto ci si aspetterebbe?

Nulla di nuovo sotto il sole però, conosco fior fior di donne che la prima volta che lo hanno fatto si sono volute togliere un "peso".
Che sia la prima o ultima volta le uniche motivazioni sbagliate sono quelle che non ti fanno stare bene con te stessa/so, se senti che qualcosa non va, non rispetti i principi sulla sicurezza o la consensualità. 

La si può redarguire perché è superficiale, peccato comune a molti adolescenti in crescita, se però lo fosse sarebbe già adulta e non avrebbe bisogno di diventare consapevole, ed alcuni non ci arriveranno mai.

Il sesso è solo un mezzo, mai il fine di.( cit di Cavalier Amaranto)


Se non si porta la sveglia al collo, l'anello al naso, per cui si è ottusi come muli,  si comprende lontano un miglio che l'articolo serve solo ad attirare l'attenzione su di un argomento che volente o nolente attira, il sesso, lo dico con consapevolezza, l'ennesima rubrica di un giornale on line forse in affanno. 

Un poco la versione scritta delle tette di Panorama. 

Tanto è vero che hanno deciso di aprirvi una rubrica sexandteens@gmail.com 



Nessun commento:

Posta un commento

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.