11/02/2010

Berlusconi offende i gay


Non ho voluto fare neppure un commento sulla questione Ruby e i divertimenti del Presidente del Consiglio, perché al di là della richiesta di maggior riservatezza e accortezza nel condurre la propria vita privata, richiesta legittima data la carica ricoperta, entriamo nel novero delle questioni legali, cosa che più o meno la maggior parte dei mezzi informativi tende a dimenticare, profilando all'orizzonte l'abuso di ufficio, l'illecito amministrativo e false dichiarazioni sull'identità di altrui persona(è la nipotina di Mubarak)articolo 496 del codice penale, che potrebbe portare ad una reclusione fino a cinque anni.


Oltre ovviamente alla colossale figura di merda fatta con il presidente egiziano, uno dei maggiori partner economici della nostra penisola.
In questioni legali sono solito parlare a bocce ferme, dopo che si è almeno parzialmente chiarita la posizione della persona coinvolta.

Che illeciti ci siano è chiaro, se sortiranno dei frutti è ancora da vedere, trattandosi di uno degli uomini più influenti e potenti, ci credo poco che la giustizia farà il suo corso, ma voglio attendere gli esiti.

La cosa che veramente mi ha fatto girare le palle è quella affermazione da osteria e da uomo di altri tempi:"E' meglio essere appassionati di belle ragazze che gay".
Vecchio modo di pensare maturato dalla convinzione che essere gay sia un male, una stortura, il succo della frase sarebbe:" ho commesso una cazzata ma almeno non sono frocio"; dimostrazione lampante che un uomo vecchio di settantaquattro anni non è in grado di percepire i cambiamenti, che non ha più la brillantezza mentale per capire che, dopo le aggressioni ai gay  di qualche mese addietro, non mi pare veramente il caso di "giustificare" certe bassezze portando gli omosessuali alla stregua di sub-umani.

Comunque la pensiate, che siate di destra, di sinistra, di centro, è ora di dire basta ad un uomo che persino la ex-moglie ritiene malato.

2 commenti:

  1. Abbiamo commentato a riguardo sull'ultima stronzata del solito noto su Freedom.

    La risposta sulle eventuali responsabilità del sultano a riguardo di Ruby.

    Oggi le Isituzioni,prima con Maroni,ma era automatica l'assoluzione,poi Brutti Liberati a Milano ha dichiarato che sono state legali le azioni interpretate quella sera.
    Al contrario mi auguro che un'inchiesta certifichi se effettivamente non vi siano azioni illegali.

    Anche perchè se chiunque di noi telefonasse in Questura facendo le medesime pressioni,e di punto in bianco si presentasse una qualsiasi figura che firma la tutela della minore e poi non se ne occupa,oltre non essere accolte tutto ciò,ci convocherebbero celermente per essere interrogati.

    Saluti

    RispondiElimina
  2. Capisco la tua legittima preoccupazione ma bisogna fare un distinguo, si è certificato che in questura, cioè le forze dell'ordine, di fronte alla richiesta del giudice per i minori di dare in custodia la minorenne alla Minetti, nulla di altro avrebbero potuto fare.Questo non assolve la Minetti, Berlusconi, il Giudice del Tribunale dei minori, Ruby. Per noi internettiani che approfondiamo è diverso Ivo.
    Saluti a te.
    Vogliono far sembrare che sia così, basta solo leggere dietro la notizia, ma non tutti i teledipendenti sanno farlo,

    RispondiElimina

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.