3/12/2013

spanking per esperti

CANING 090001
Finiamo la trilogia di post dedicate allo spanking, o per meglio dire alla fustigazione sia manuale che con strumenti che si attuano prevalentemente sulle natiche.

Come già detto per i puristi l’unico vero spanking è quello che si attua con le mani, ho voluto accennare alla fustigazione perché proprio come nella tecnica con le mani il culo essendo parte più naturale e “semplice” da colpire è un ottimo viatico ad un discorso molto più articolato, ed è sicuramente una delle prime esperienze bdsm che si affrontano.

Nella prima parte che consiglio di leggere si parla di sculacciare con la mano, nella seconda di spanking con determinati strumenti.

Oggi parliamo di uno strumento particolare, il “cane” che deve finire nelle mani esperte o che almeno abbiano preso una certa manualità con la percossione; per cui oltre i soliti consigli, che leggerete in ogni post del genere tenetene conto:
Ricordate di rispettare sempre il principio de sano, sicuro, consensuale, se necessita usate la Safeword.
Come sempre rimarco la necessità di dirvi che voi siete i responsabili delle vostre azioni, i miei sono solo consigli, come vi esorto a lasciar perdere questa pratica se siete alle prime esperienze, riponetelo in un angolo è affrontatelo più avanti se vi sentite in grado di farlo.

Che strumento è?
Il “cane” è una sorta di bacchetta molto flessibile e resistente che tende a non scheggiarsi o rompersi, particolarmente malleabile al calore. Ad una prima vista alcuni potrebbero pensare che si tratti di bambù o giunco, che tende a sfilacciarsi e spaccarsi creando anche ferite, si tratta di solito della lavorazione di legni particolari come malacca, nilgiri, kooboo o di una tipologia di palme denominate rattan.
Esistono diversi modelli, di cui vi porto un esempio:

IL CLASSICO
rattan- School
Forma un bastone molto flessibile con maniglia dello stesso materiale, questo modello era usato in molte scuole per insegnare la disciplina come strumento di punizione, si distingueva in diverse lunghezze e pesantezze secondo l’età del soggetto che doveva subire la punizione. Il manico richiede una manualità ancora maggiore per poter vibrare un colpo preciso e con la giusta forza, per cui è sconsigliato per i giochi erotici se non dopo un lungo periodo di allenamento. 10 mm di spessore varia tra i 60 e gli 80 cm di lunghezza.


SINGAPORE
caning-Singapore
Veniva usato anche nei sistemi penitenziari o sulle navi, con differenze di peso e lunghezza, questo tipo particolare utilizzato nelle galere di Singapore e Malesia ha 1,2 m di lunghezza e 12-14 mm di diametro. Evitatelo con accuratezza può provocare ferite profonde e cicatrici indelebili.


IMPUGNATURA LUNGA
Caning impugnatura  Modern
L’impugnatura lungo  l’asta rende più maneggevole l’utilizzo.



ALTRI MATERIALI
caning niylon e policarbonato
caning polietilene
Ovviamente con la modernità cambiano anche i materiali, se ne trovano in polietilene e nylon o policarbonato, ovviamente questo influisce sulla sua leggerezza che è un aspetto fondamentale.
Ricordate come prima cosa che bisogna prestare attenzione non solo al materiale, per cui sconsiglio il “fai da te”, ma anche alla lunghezza e il diametro, più lo strumento è lungo e spesso più sarà difficile da utilizzare, per cui siate accorti.

L'uso di materiali non naturali è consigliabile per svariati motivi:


  • La manutenzione è sicuramente più semplice, senza particolari accorgimenti nel riporlo, Senza doverci preoccupare eccessivamente di zone umide o troppo calde o di perdita di flessibilità del materiale se non curato.
  • La disinfezione dello strumento è alquanto semplice, un poco di Amuchina strofinata sullo strumento poco prima dell'uso con un panno di cotone e ci siamo.
  • Il costo non è eccessivo.

La larghezza i materiali, lo spessore, influenzano la flessibilità, cosa di cui bisogna tenere conto, soprattutto riguardo alla precisione del colpo.



Come si utilizza
Ricordate che è praticamente IMPOSSIBILE non lasciare segni, possono restare per un certo tempo, per cui lo sconsiglio a tutti coloro che non possono portare certe prove evidenti di un rapporto bdsm, senza contare che è praticamente una “marcatura” sulla pelle UNICA, a forma di binario, per cui è non si può confondere con altri segni.
  • leggerezza, non dovete imprimere forza, il colpo deve essere fluido, leggerissimo, la forza deve essere lasciata fuori da questa pratica (come in altre ma qui in particolare).
  • posizionatevi in maniera da formare perfettamente un angolo di 90° composto da voi e la canna quando portate a compimento un colpo. Prendete come punto finale per vibrare il colpo il vostro piede, in una cui linea immaginaria deve trovarsi sia la canna di fustigazione e il culo colpito.
spanking
  • la canna non deve mai curvarsi, per questo è preferibile assumere la posizione descritta per vibrare bene i colpi, nel caso dovesse accadere si perde l’omogeneità che potrebbe “spingere” in alcuni punti più che in altri. Se dovesse accadere in punta data l’alta elasticità prenderebbe velocità rischiando addirittura di ferire o lasciare segni più profondi alle anche che sono solitamente meno protette dallo strato adiposo ed è più facile portare ematomi di una certa entità.
  • Evitate sempre di raggiungere l’anca per i motivi sopracitati.
Content-Caning-diag-Green
  • basta un movimento minimo del polso e la bacchetta tende a prendere una forte velocità, per cui tenetene conto evitando colpi con una frequenza ed una velocità troppo elevata, dovete essere morbidi, far passare dai 25 ai 50 secondi a colpo( ovviamente ognuno risponde diversamente, non dovete per forza rispettarli come tempi massimi, anzi se vedete che la pausa è troppo breve allungatela).
  • il segreto del successo di tale strumento è la vibrazione che si espande dal cane al corpo colpito, per cui è fondamentale come si impugna oltre che a come si esegue il colpo, l’errore più comune è porre il pollice e l’indice lungo l’asta per avere una presa più salda ed essere più sicuri, ed è questo che dovete evitare, una presa forte, deve essere tenuta quel tanto che basta per non farla scivolare dalle mani.
  • ovviamente dato che il colpo è dato leggermente, l’impugnatura non è salda, è facile che non si riesca a direzionarlo bene dove si vorrebbe, soprattutto inizialmente, rischiando di incrociare i colpi che vengono inferti cosa da evitare assolutamente perché ci sono grosse possibilità che la pelle si spacchi, si marchi o si ferisca, sempre colpi ben separati.
  • Ayzad(il glossario è qui) prevede un tipo di allenamento molto utile, prendete un cuscino morbido e colpitelo quattro volte in maniera equidistante, i segni ben visibili nella stoffa vi faranno rendere conto di che direzione abbiano preso, e come dice alla fine questo tipo di allenamento non va sottovalutato.
  • inizialmente poggiate lo strumento sulla parte che volete colpire ed eseguite, vi aiuterà a prendere la mira.
  • Il sub deve essere posto in maniera che il muscolo sia ben teso, sempre, per cui evitate le posizioni distese o in ginocchio, preferibile in piedi a gambe leggermente divaricate e se la forma fisica della persona sottomessa lo consente che si tocchi le punte dei piedi. Alta variante sopra ad un più comodo banchetto con il busto poggiato a pancia sotto( e vestiteli da scolaretti dato che era una punizione in auge nelle scuole di stampo inglese).
  • Si gioca molto di polso e sull' impugnatura in questa disciplina, come consigliatomi da Taraka Irae(un nick non il nome vero) il termine esatto è "colpo secco" e non "deciso" o "sicuro" dato che la forza da imprimere non è mai eccessiva. 
caning-posizione perfetta

Come conservare bene la bacchetta o cane

Essendo spesso di materiale legnoso o similare evitate di riporlo in luoghi umidi, niente macchine o scantinati per intenderci, ricopriteli di più strati di carta grezza che assorbono meglio l’umidità, fategli prendere aria ogni tanto per evitare le muffe e poi bagnateli con acqua tiepida con un panno, leggermente. asciugate bene e riponete di nuovo avvolti i vostri strumenti. Controllate sempre che siano flessibili prima di usarli fendendo un paio di colpi all’aria, in caso contrario evitate.






Ringrazio il sito aswgt per alcune immagini ed alcuni utili consigli.




















Nessun commento:

Posta un commento

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.