9/18/2012

Viaggio di sola andata

Route66
Quando sai di percorrere una strada sola, che hai scelto tu, dove non ti importa quando e dove arrivi, ma vivi la tua scelta mentre viaggi, non puoi tornare indietro, al massimo fermarti e aspettare che una nuova strada si presenti all’orizzonte, troppo veloce, sei preso dalla tua velocità e dall’asfalto dritto, anche se sai che una curva ti sarà fatale perché corri.
Il bello del viaggio è viaggiare, tiri dritto e bruci con il sigaro in bocca spandendo nuvole di fumo filamentoso e bianco mentre dalle labbra esce il veleno del tabacco azzurrognolo quando non tiri.

Veloce, veloce, veloce, più ti avvicini alla velocità della luce più il tempo rallenta e diventi elettrico.
I consigli degli altri sono come le insegne, riposa, fermati, bevi un caffè, ma ti sei dimenticato di dove sono i freni, fermarsi è mandare a quel paese la strada fatta e allora prendi dritto e continui… Che sia un muro di mattoni, di cuscini, inferno e paradiso, non ti importa quando arrivi, anzi, speri sempre di poter guidare all’infinito e non tagliare mai il traguardo.
Roth-Route-66-Cafe
A volte la vita sembra questo, sei pieno di carica anche se non sai la direzione ed alla fine se sia spiacevole o meno poco importa, convinto dal tragitto e non dalle soste perché credi che basti la buona volontà, spero di non fermarmi adesso perché vivo facilmente, amo liberamente…

Vivo facilmente, amo liberamente
Abbonato per una corsa di sola andata
Non chiedo nulla, lasciami stare
Prendo tutto in un colpo solo….
Non ci sono segnali di stop
O limiti di velocità
Nessuno riuscirà a farmi rallentare
Lo farò girare come una ruota
Nessuno mi rovinerà i piani
Hey, Satana, ho pagato i miei debiti..
AC/DC Highway to Hell
Tornerò presto a parlare di bdsm e di sesso è anche un diario personale, per cui ogni tanto prendetevi i pipponi autocelebrativi, mi serve come sfogo.



11 commenti:

  1. col tuo blog ci puoi fare quello che vuoi, non devi giustificarti ;)
    E poi il pubblico è variegato, io amo sia i Sexpost che i pipponi, i pipponi poi servono a conoscere lati nuovi di te o di chi li scrive in genere... baci

    p.s. ti dovrai pur fermare, almeno per la benzina ;P

    RispondiElimina
  2. Quoto ;-) io senza sigaro ma una malboro light e Satana mi ha offerto il viaggio in busness vip ;-) buon tutto ovunque tu stia andando o dove sei già ;-)

    RispondiElimina
  3. Con gli AC/DC e questa canzone puoi dire quello che vuoi! Ciao :-)

    RispondiElimina
  4. Oscura21:35

    Il viaggio della vita è una cosa meravigliosa e ogni temporale o ostacolo sulla strada ha un senso, anche se uno lo capisce qualche centinaio di km dopo...In qualsiasi tappa del viaggio tu sia birra,sigaro e rock n'roll :)

    AC/DC un tocco di classe

    RispondiElimina
  5. Antares@ infatti mi rode fermarmi per la benzina... ^_* Grazie per le belle parole.

    LadySpagna@ Alle belle donne Satana offre sempre il viaggio di classe, noi maschi gazzosa, pippe e mortadella.

    ** Sara **@ allora la prossima volta...dichiarazione dei miei redditi!!! Hahahahaha

    Oscura@ birra, sigaro e R&R vanno bene, basta che non sia la Peroni, toscanelli alla vaniglia e Kid Rock...Altrimenti è l'assaggio dell'inferno, e il diavolo si annida nei particolari.

    RispondiElimina
  6. Oscura13:22

    è vero, mi correggo: Kilkenny,havana e AC/DC

    RispondiElimina
  7. Oscura@ Adesso ci siamo...Questo è parlare!

    RispondiElimina
  8. E ogni tanto...hai l'impressione che quello che leggi sia stato scritto per te.
    Così, di questa nuova strada sulla quale viaggio sola, non m'importa tanto quanto sia lontana da casa, ma quello che riuscirò a vedere e vivere andando avanti.
    Lasciando andare la malinconia con un sospiro e trattenendo gli odori del vento.
    E' il viaggio che conta. Solo il viaggio.
    Au revoir, Cavaliere.
    S.M.

    RispondiElimina
  9. Anonimo14:46

    La vita come viaggio ..... Metafora navigata, sempre piacevole leggerla nelle diverse chiavi proposte dalle persone. Ogni tanto fermarsi non è un male e non necessariamente deve essere un interruzione, puo anche essere solo una putatina al punto panoramico per godersi la vista. Stefania

    RispondiElimina
  10. non importa il viaggio
    non importa la metà
    non importa il perchè
    non importa se fa male

    non ho scelto io la mia velocità
    la sento dentro e l'assecondo per non morire
    costrigermi a fermarmi è uguale ad annientarmi

    grazie cav. davvero bello questo post

    RispondiElimina
  11. Stella Mayfair@ A volte si vivono esperienze simili, questo rafforza il senso di fratellanza.

    Anonimo@ Diciamo che è una metafora abusata...^_^ lo so, come tutti mi lascio a considerazioni scontate.

    A volte è bello perdersi in immagini o riflessioni scontate.

    ...la muta... @ Quasi d'accordo ma devo dire che il viaggio conta:"
    non importa il viaggio
    non importa la metà
    non importa il perchè
    non importa se fa male".

    Altrimenti tanto vale stare fermi, la meta, il perché, se fa male o lo farà, se farà bene, sono tappe che puoi incoscientemente non prendere in considerazione.

    RispondiElimina

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.