5/23/2013

prostituirsi



















Ragazza filippina cerca Padrone da servire ed accudire con amore e devozione.
Giovane 22 anni cerca coppia matura che possa servire 24/7, adottatemi e sarò la vostra serva.
Cerco Master o Mistress,  facoltosi e di bella presenza che si prendano cura di me.

Ed eccoci che con la crisi si affaccia un nuovo tipo di Annunci su di un noto portale dove si ricercano relazioni BDSM, la "mantenuta", ovvero colei che a fronte di un rapporto di sottomissione richiede un tipo di mantenimento completo.

Oddio veramente non sono mai mancate ma con la crisi mai visti tanti annunci così diretti e con questa frequenza, per questo parlo di fenomeno nuovo ed in  emersione, certamente figlio della crisi e delle aspettative di vita, ma che lascia perplessi, perché non parliamo di un canonico rapporto di prostituzione ma di vero e proprio accudimento.

Esiste evidentemente la ritrosia a trovarsi a dover gestire diversi clienti o superare l'impatto di finire a letto con persone che comunque ti scelgono e devi accettare senza una scrematura eccessiva.

Mi domando però se si rendano conto che comunque il tipo di rapporto richiesto è molto più impegnativo dell' "infilata" anche se svolta con la maggiore professionalità possibile; perché in linea di massima significa essere sempre a disposizione, ad ogni capriccio, in ogni momento, cosa che è ben diversa che racchiudere il rapporto entro incontri, che per quanto liberi nel rispetto dei limiti del Sano, Sicuro e Consensuale ci si preparano psicologicamente ed emotivamente o anche nel raro rapporto di coppia in cui comunque spesso si trovano delle collocazioni e degli accordi per dei momenti di libertà verso la propria natura.

Non sempre si è pronti, a volte succede di non sentirsi predisposti, di avere particolari problemi fisici, come in ogni tipo di rapporto sessuale e non solo, eppure ci si lancia in determinate avventure anche quando evidentemente non si ha la profonda conoscenza del fenomeno e della sua portata, credendo altresì che si tratti di una forma di prostituzione molto meglio retribuita e forse meno impegnativa.

Non è proprio l'equivalente della Money Mistress, ovvero una maniera veloce per approfittarsi delle debolezze di alcuni e alcune per farsi pagare prestazioni da "dominatrice" escludendo del tutto il lato sessuale, a volte anche l'incontro reale, restando sul virtuale (figure spesso non ben viste per chi pratica) ma molto più fisico e pericoloso, prendendo ad esempio il caso che ci si trovi di fronte ad una persona che intende segregare, spingersi verso limiti non consensuali o non sani, come in ogni rapporto ovviamente, però con l'aggravante di veder diminuito ancora di più il proprio libero arbitrio e trovarsi in maniera continuativa in un contesto favorevole al malintenzionato.

Esiste di tutto, anche gli sprovveduti pericolosi.

4 commenti:

  1. Anonimo23:08

    La crisi, o la poca voglia di cercare altri lavori? Non ho niente, ben inteso, contro chi decide senza costrizione di vendere il proprio corpo, solo che ultimamente sembra che il mondo appartenga ai furbetti/e dei soldi facili con poca (?) fatica.
    ...forse stasera sono troppo acida :)
    buona serata a tutti!
    YT

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi entrambi i casi, ma mentre nel primo, la crisi, si è dettati anche dalla disperazione, nel secondo caso, la poca voglia di cercare altri lavori, direi che si tratta di pura ignoranza, nel caso ci fosse questo intento.

      C'è anche da dire che spero nell'acutezza umana nel non coniugare in questo caso "piacere e guadagno", per cui la considero una frangia minoritaria di questa particolare realtà.

      Ti posso spremere che ho bisogno di condire l'insalata? ^_______^

      Saluti.

      Elimina
  2. concordo con YT riguardo a chi sceglie liberamente di vendere il proprio corpo, e tutto sommato capisco chi lo fa per disperazione, ma questo tipo di "vendita" la vedo un pochino diversa...
    credo che un conto sia mettere a disposizione il proprio corpo come potrebbe fare (senza offesa) una "qualunque" prostituta, un conto sia mettersi a disposizione come serva. come sarebbe possibile pensare che sia una forma "meno impegnativa", come dici tu?
    sarà forse perché io lo vedo come un donarsi anima e corpo, e non riuscirei mai a farlo per soldi, per quanti siano... come puoi fidarti ciecamente di qualcuno che da parte sua nel rapporto ci mette solo i soldi, per ottenere ciò che desidera?
    o forse... sono solo troppo ingenua?? :))
    buon weekend a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ingenua non si direbbe :)) diciamo che hai mostrato quello che ho espresso in angolazioni differenti.

      Elimina

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.