11/22/2010

Religione e profilattico

condom-france
La strada per una sessualità responsabile è lunga e assai laboriosa, necessaria anche per chi vuole vivere la propria esistenza in maniera sana e accorta, per cui condivido  Benedetto XVI quando dice che i profilattici vanno usati almeno nei casi limite:«quando un prostituto usa un profilattico, ci può essere un primo passo nella direzione di una moralizzazione».

Anche se ci sono dei punti alquanto oscuri….Che abbia ammesso l’esistenza del sesso tra uomini?
Notare bene come parli poi di prostituzione maschile e non femminile, voglio stare a cavillare.

Sbaglio o nell’esempio manca la figura femminile? 

Magari è un caso, oppure essendo la donna in grado di procreare dovrebbe comunque non fare uso del preservativo?

Ammettere che nei rapporti a rischio si debbano usare i profilattici con un uomo, non è poi l’ammissione implicita che è possibile per due uomini piacersi, amarsi e fare sesso? Prendendolo come caso limite, ma possibile, Se proprio dovete farlo, che almeno sia protetto.

Il portavoce della Santa Sede Padre Lombardi ribadisce che il ragionamento del Papa non può essere certo definito una svolta rivoluzionaria, ovviamente non per questo pontificato, che già aveva espresso analisi e dibattiti religiosi, ma prima? Saltiamo sempre sul carro dell’ultimo arrivato, vogliamo almeno ammettere che un cambiamento è presente?

2 commenti:

  1. Blog interessante su un argomento di cui in Italia non si parla abbastanza.

    Sarà un piacere seguirti e leggerti,

    a presto!



    Kahani.

    RispondiElimina
  2. Piacere di conoscerti e benvenuto a bordo.

    A presto.

    RispondiElimina

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.