3/08/2012

Tina Anselmi


Tina Anselmi P2
Per la giornata dedicata alle donne voglio fare qualcosa di diverso dai soliti auguri di maniera.
Voglio ricordare, ogni anno, l’ otto Marzo, una donna che ha cambiato in meglio la nostra vita, con il proprio coraggio, con la propria correttezza.

Tina Anselmi è nata il 25 Marzo del 1927.
Da ragazza a diciassette anni assistette all’’impiccagione di giovani della resistenza, decidendo per l’indignazione di diventare staffetta per la Brigata Cesare Battisti.

Entra a fare parte della Democrazia Cristiana nel 1944, si laurea, e dal 1945 al 1955 diviene sindacalista prima dei tessili e poi in ambito scolastico per le maestre.

Deputata dal ‘68 al ‘92 è stata la prima donna a divenire ministro, sotto il Governo Andreotti III, principale fautrice del Servizio Sanitario Nazionale.
Salì alla ribalta nelle cronache diventando nel 1981 presidente della Commissione d’inchiesta sulla loggia massonica P2, fino alla chiusura nel 1985.

Ha scritto diversi libri, ha promosso la pubblicazione di Tra città di Dio e città dell'uomo. Donne cattoliche nella Resistenza veneta, arricchendola di una introduzione e un saggio.
Proposta diverse volte come Presidente della Repubblica.

2 commenti:

  1. Noir Velour14:53

    Grazie Cavalier per l'omaggio ad una delle tante donne che hanno lottato per tutti quei diritti sociali di cui beneficiamo oggi. Non dovremmo mai dimenticarle ; ma soprattutto non dovremmo mai permettere che le azioni compiute, a volte a discapito della loro vita e frutto di enormi sacrifici, siano relegate nell'oblio.
    :-))

    RispondiElimina
  2. Noir Velour@ Mi sembrava il modo migliore per festeggiare veramente la festa della donna. ^_^

    RispondiElimina

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.