9/04/2013

Dominatore



























Se uno dovesse prendere internet alla sua parola, chi vuole diventare un Dom deve essere un lavoratore di piccoli miracoli, l'homo universalis per eccellenza. La maggior parte di noi sono semplici esseri umani. Quello che non dobbiamo mai dimenticare di essere, tuttavia, è una rete di sicurezza, una casa. Una volta che ci impegniamo a presa in carico della vita di qualcuno, devono essere in grado di contare su di noi per tenerli al sicuro.

Un Dom deve essere la linfa vitale che tiene il sub sicuro a riva, non importa come il maltempo che devono affrontare, non importa quanto in profondità delle acque. E un sub deve poter contare su quella linea di vita mentre esplorano, spesso presso il Dom comando, vicoli bui e fiumi profondi, alte montagne e vette luminose. Si deve sapere, senza dubbio, che piedi di Dom rimangono saldamente a terra.

Un sub può affrontare enormi cambiamenti e sfide per loro Dom, intraprendere nuove strade nuove cose e viaggi, si sentono insicuro, scosso, incerti del loro percorso. A volte dimentica anche nuotare.

E Dom deve esserci, l'ancoraggio, la linea di vita, tenerla al sicuro. Mai lasciare il suo affogare. Mai lasciarsi andare.

__________________________________________________________________________________

Purtroppo di quanto scritto non posseggo la paternità, essa appartiene a Sono Il Matto.

2 commenti:

  1. Anonimo15:23

    In alcuni punti la traduzione è incomprensibile! Anche se è intuibile il senso delle parole..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Traduzione? La persona da cui ho preso tale scritto mi ha assicurato che fosse scritto di suo pugno.

      Elimina

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.