3/31/2015

Fin qui tutto bene...aspettando d' incontrare il suolo




Ormai il mondo è a colori e io resto in bianco e nero, devo ammetterlo il mio interesse per il BDSM va scemando come il mio umore. Ci sono periodi inconciliabili con le pratiche per impegni personali, succede nella vita di tutti, eppure il mio inaridimento viene da dentro.


Il mio avvicinamento con Dolce Afrodite non procede, non sono così presuntuoso da pensare che i suoi problemi che sembrano allontanarla dipendano da me, semplicemente il non sapere mi ha lasciato quel senso d' incompiuto, di certo non aiutato dal fatto che proprio mentre tutto filava liscio c'è stata una discussione, stupida, ed in quanto stupida è ancor più fastidiosa perché perfettamente evitabile.

Sono avvezzo a restare in attesa, per cui resto sul trespolo come il pappagallo di me stesso che gracchia l'ombra di quel che era, che adesso non è più.
Non che vi avessi riposto speranze, però sono troppo stanco, disilluso, poco propenso per prendere persino il blog sul serio, per permettermi di rimettermi in pista. Diciamo che Dolce Afrodite era ed è vista come l' ultima spiaggia, l'oasi dove poggiare le stanche membra. Lo so sto facendo un discorso egoista non sapendo cosa sia successo, non lo sono però mi prendo il lusso di esserlo, ed è fastidioso.
Il tarlo che dipenda da me, da una perdita di fiducia nei miei confronti esiste, ed è quello ad atterrirmi in un momento in cui non ne ho bisogno. Ovviamente tra qualche giorno scoprirò il reale motivo dell' allontanamento e tutto passerà, devo solo tenere a bada la mia curiosità, che ha già fatto danno altre volte.

Il fatto che tutto debba essere complicato, difficile, inscrutabile, lasciata alla libera interpretazione nei rapporti interpersonali è ormai stancante, vorrei avere qualcosa di facile, lineare, almeno adesso, come prendere un boccata d' aria dopo essere riemersi dall' acqua.

Devo tenere ancora il respiro,

Già sfogarsi qui aiuta, sto già meglio, in attesa posso osservare meglio il mondo. Punto fermo mentre tutto ruota.



2 commenti:

  1. Parola d'ordine vacanza. Staccare con la mente, con il cuore e con il corpo a volte aiuta :-) anche scendere un momento dal treno che si è preso e farsi un giretto a piedi ad una fermata a caso può aiutare a ritrovare perse energie, rendere i pensieri più chiari rivedere le attese. Le ultime spiagge non sono mai un luogo accogliente sopratutto per chi deve fare da ultima spiaggia.
    Tini bota tutto passa tutto si aggiusta.... Almeno quasi tutto :-)

    RispondiElimina
  2. Cara Stefania devo ammettere che ho la fortuna di avere delle lettrici molto attente e sveglie. Hai ragione e leggere opinioni altrui aiuta, dipende dal fatto che si vedono le cose da altre prospettive. Il fatto è che tengo molto a questa persona e sono ancora influenzato dalle precedenti relazioni, questo a volte ingigantisce alcuni aspetti.


    RispondiElimina

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.