7/30/2015

nella testa di una jihadista



- Asoltami! Ti amo come non ho mai amato nessuno in vita mia. Non voglio pensarti un solo giorno di più lontana da me, in mezzo a tutta quella corruzione che ti circonda. Io ti proteggerò. Allontanerò da te tutti i demoni del mondo...- Davanti allo schermo del computer, Mélanie strabuzza gli occhi. Ammira quel' uomo forte di diciotto anni più vecchio di lei. L' ha visto solo attraverso Skype, ma lo ama già. Con la sua vocina, dalle inflessioni ancora infantili mormora:
- Mi ami davvero?-

- Ti amo per e al cospetto di Allah. Sei il mio gioiello, e lo Stato Islamico è la tua dimora. Insieme, scriveremo i nostri nomi della storia, costruendo mattone su mattone un mondo migliore in cui i kafir (gli infedeli in arabo) non hanno diritto di accesso. Ti ho trovato un appartamento immenso! Se vieni con le tue amiche, ne troverò uno ancora più grande. Durante il giorno, mentre io sarò a combattere, ti occuperai degli orfani e dei feriti. La sera staremo insieme...Inshallah.-




Continuando con i consigli di lettura per poi tornare all' andamento del blog che non riguardi solo la cultura a Settembre, voglio presentare un libro diverso dai romanzi precedentemente analizzati; che ho letto in soli tre giorni. Scorrevole ed interessante di cui potete visionare uno stralcio. Una giornalista, Anna Erelle ha indagato a fondo sulle motivazioni che spingono molti giovani a partire per prendere parte alla "Guerra Santa" dello Stato Islamico, sia entrando in contatto con i famigliari, sia circolando con il suo falso profilo nei canali di reclutamento di internet, dove finge di essere una giovane interessata alla vita al fianco di un combattente.

Dalla pubblicazione del testo vive sotto scorta ed è stata costretta dalla pericolosità dei contatti presi a cambiare identità.

Nella testa di una jihadista


2 commenti:

  1. Grazie, penso che lo leggerò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao. Quanto tempo. Sono felice che le letture proposte interessino.
      Si trova gia' in alcune biblioteche questo libeo.

      Elimina

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.