1/17/2016

dimenticare la chiave della cinturà di castità


Essere sbadati capita a tutti. Alzi la mano chi non ha mai perso le chiavi, di tutti i tipi. Alcune sono più fastidiose di altre, è capitato anche a me di perdere un paio di chiavi delle manette, ed ero io ad indossarle diversi anni addietro, ma mai sono ricorso ai vigili del fuoco.


Così non è successo ad una signora di Padova, una donna di mezzà età, che una volta chiesto il soccorso non ha potuto fare altro che chiarire alzando il maglione che in gabbia si trovava la sua "gatta".
Difesa da intrusioni esterne con una bella cintura di castità. Da alcune fonti giornalistiche ella ha tenuto a specificare che non è stata costretta e non si trattava di un gioco erotico tra sbadati, voleva proprio difendersi da atti sessuali.

 Mi piace pensare che fosse un elaborato desiderio esibizionista, mostrare la fica ad un gruppo di sconosciuti in divisa ed imbarazzati, però è soltanto una mia supposizione.

L' evento è curioso, ancor di più se consideriamo che a Padova deve essere pratica molto diffusa dato che fino ad alcuni anni fa, sei per essere precisi, in una ferramenta si vendevano cinture di castità.

-----------------------------------------------------------------------------------------

Fonte della notizia:
perde la chiave della cinturà di castità

2 commenti:

  1. la tua ironia ed il tuo punto di vista rendono ancora più particolare e piccante questo breve episodio di cronache italiane!! mi piace l'idea che l'abbia fatto per esibizionismo o quanto meno per voglia di trovare qualcuno che si potesse interessare alla sua persona!!! grazie ti seguo sempre anche se a volte mi manca il tempo di scrivere baci baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te che mi segui.
      Diciamo che in qualche modo la mia fantasiosa visione riabilità la figura seppur sconosciuta di una donna particolarmente sbadata.
      Parto poi dal punto di vista che tutto è possibile.

      Elimina

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.