1/02/2015

come sculacciare

Benvenuti alla seconda parte della lezione su come sculacciare e quali sono le posizioni migliori per ottenere il massimo effetto sia dal punto di vista erotico che punitivo.

Ho già approfondito in una prima parte le "posture da spanking", comunque per una guida più completa oltre che il precedente capitolo vi consiglio di leggere:

Per quel che riguarda il regolamento generale per ogni rapporto sadomaso che si rispetti, oltre ovviamente ad altre letture che offrono i rudimenti basilari per ogni buon spanker:

  1. spanking con le mani
  2. spanking o fustigazione del sedere con strumenti
  3. strumento particolare per la fustugazione sul culo; il "cane"
  4. caning con attrezzi particolari 
Detto questo sconsiglio qualsiasi pratica se si soffe di problemi articolari e al cuore, dovendo fare ulteriore attenzione ad eventuali patologie che alterano la percezione del dolore.

COME SEMPRE RICORDO CHE I MIEI SONO SOLTANTO SUGGERIMENTI GENERALISTICI, OGNI VOSTRA SCELTA ED ESPERIENZA NON SONO A ME DIRETTAMENTE IMPUTABILI.  



LE POSIZIONI DA LETTO
Quale miglior luogo se si è attenti alla comodità del letto?  Ovviamente parlandosi di legatura consiglio di non improvvisarsi in tale tecnica ma di seguire corsi e letture. 

Nella posizione presentata avere il sedere con sotto un cuscino o qualsiasi altro oggetto morbido facilità il raggiungimento delle parti più delicate e sensibili, come ad esempio quel punto estremamente che si trova tra il sedere e la coscia, soprattutto più verso la parte interna della stessa. 
Ricordate che le natiche essendo rilassate e distese offrono minor resistenza, per cui bisogna aver maggiore oculatezza nella forza e nella frequenza dei colpi. 

Nella successiva, quella a "cambio di pannolino" è interessante come variante per le implicazioni psicologiche, particolarmente indicata per chi intende giocare all" age-play" o vuole dare alla pratica un aspetto più punitivo e degradante. Si può sia venir legati con le gambe, sia essere vincolati con le mani se il soggetto è particolarmente minuto. Sconsiglio di colpire vicino all'osso sacro, data la sua particolare esposizione uno o più colpi sbagliati possono essere eccessivamente dolorosi o addirittura dannosi. La tensione muscolare dei glutei muta all' avvicinamento dei piedi al volto, cosa di cui dovrete tenere conto; sconsigliato l' avvicinamento in caso di scarsa flessibilità del soggetto, a cui è bene chiedere nel caso quando si trova comodo o quando inizia a sentire un certo disagio, che può essere utilizzato ma sempre con una certa accortezza. 

Potete anche consigliare al soggetto di tenere esso stesso le gambe e punirlo nel caso in cui durante i colpi ricevuti le braccia si muovano troppo. 

Nella variante legata o meno però con le gambe aperte valgono le stesse accortezze della posizione precedente, mi pare chiaro. Nel caso lo slave sia un maschio fate particolarmente attenzione alle parti genitali esposte, facilmente raggiungibili, nel caso si stratti di una lei è interessante la variazione colpo sul culo, colpo sulla fica, intervallando, però ricordate sempre che sebbene sia più protetta dato che gli organi riproduttivi sono all' interno, non potete usare la stessa forza o frequenza che dedicate al sedere, per cui siate più delicati.

SOLLEVATI O IN PIEDI


   La posizione sotto il braccio della Mistress o Del Master ( o Dominatori) è particolarmente indicata se il bottom (o persona sottomessa) è molto minuta, riuscendo a sollevarla da terra e dare la sensazione di maggior impotenza del soggetto. Si può ovviare a tale peculiarità utilizzando una sedia ma si perde gran parte del divertimento. 

Stiamo parlando di spanking e mi sono concentrato esclusivamente su una delle parti più facili da colpire ed erotiche, il sedere, ovviamente le posizioni ben si adattano a colpire anche le cosce o altre parti, come i polpacci, ma fate particolarmente attenzione alle articolazioni o ai tendini, ricordando che altri segmenti anatomici non sono morbidi ed adatti ad attutire i colpi al pari del sedere.
Come detto i polpacci che sono un fascio di muscoli; per cui nel caso vi vengano in mente delle varianti abbiate l' accortezza di aumentare l' attenzione e diminuire la forza d' impatto. Usate sempre attrezzi corti, sono più facilmente governabili e l' impatto cinetico è minore. 

Provate sempre prima su di voi e poi su altri, non mi stancherò mai di dirlo.
 Ricordate che con voi stessi sarete sempre più "indulgenti".



Questa immagine rende ancor meglio quanto precedentemente detto, offrendo un piccolo trucco nel caso in cui la  o lo slave durante la sessione(momento in cui ci si investe dei propri ruoli)  tenda a muoversi di lato o in avanti cambianto anche la posizione della parte dominante. Bloccate con una gamba il soggetto, ponendo il vostro ginocchio coincidente al suo e facendo aderire il resto della gamba; in questo modo eviterete eventuali distorsioni alla caviglia in caso di caduta. Bloccaggio da non assumere in caso di problemi al ginocchio (di entrambi ovviamente). 

SUL CAVALLETTO





Non ho molto da dire qui, se non che certi strumenti come il cavalletto sono usufruibili a feste o incontri di gruppo e che si può usare come visto nel precedente post alla stregua di una sedia o essere cavalcato come nella seconda figura. 

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Grazie al lavoro di Mis Sheila ho potuto offrirvi questo articolo e il precedente, rivisti ed approfonditi da me: 

Cavalier Amaranto

Nessun commento:

Posta un commento

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.