8/16/2017

Rat-Man l' ultimo salto nel vuoto



Scava scava anche la goccia deforma la roccia.

Quando un messaggio prende corpo, per quanto minuscolo, con il tempo qualche effetto lo porta necessariamente.
E' vero per molte realtà, anche per prodotti come i fumetti.

Il mio è un ringraziamento a Leo Ortolani, l' autore e disegnatore, per le ore di divertimento regalato ai lettori, comprensivo di una menzione particolare, la creazione di Cinzia Otherside, personaggio gay e transessuale.


Per chi non lo sapesse Rat-Man è la parodia sguaiata,sciocca, pasticciona e dolce dei supereroi alla Batman, senza alcuna superabilità, armati solo di coraggio e tenacia. Elementi che nei momenti topici dimostra di avere al pari dei più blasonati e seri colleghi americani.

Quando Deboroh La Roccia è ancora indeciso sulla sua identità segreta, il fato, il destino, suona alla sua porta. Il postino gli recapita l' ultimo numero di Topolino, facendogli decidere il nome del suo alter-ego, appunto Rat-man, cambiando la vita di entrambi, la sua e del postino.





Preso dallo slancio di gratitudine il supereroe, bacia il portalettere, che comprende la sua vera natura e si innamora dello stesso, diventando Cinzia Otherside, ovvero Cinzia "altra sponda".

Con il tempo, il personaggio che si autodefinisce transessuale diventa sempre più amato dai lettori, tanto da meritarsi due numeri speciali.

Per la prima volta un personaggio a fumetti dichiara apertamente di sentirsi una donna, intrappolata nel corpo di un uomo e prende sempre più spazio all' interno di un fumetto.
 Ovviamente le battute sulla sua natura particolare si sprecano, come quelle sulle sue dimensioni sessuali.
Questa è la dimostrazione che la comicità, quando è ben gestita, è inclusiva e non denigratoria.
Seppur nello sberleffo come già detto si prendono in giro gli stereotipi, quello che ci è comune, quello che ci è vicino.
La comicità ben fatta rende il soggetto della battuta appartenente alla cerchia di chi ride, elimina subito alcuni aspetti che altri potrebbero trovare aberranti, disdicevoli o addirittura mostruosi; per questo Leo Ortolani per 20 anni e rotti si può dire che abbia contribuito alla comprensione di un tipo di diversità molto più invisa dell' essere semplicemente gay.



L' autore non vede nulla di "strano" nell' amore non corrisposto di Cinzia, casomai qualcosa di divertente, sensazionale, ma mai sbagliato o da condannare, tanto e vero che nell' arco narrativo della storia sarà proprio questo amore a salvare, più di una volta, il personaggio principale.

Grazie di tutto, caro Leo, anche di aver fatto trovare l' amore al transessuale più divertente della cultura popolare (che per i più curiosi non è Rat-Man).

Per i più pignoli ovviamente chiarisco che è stato dichiarato che il supereroe con le orecchie da topo si concentrerà sulle parodie, uscendo in maniera credo aperiodica, però appunto saranno parodie, spunti da altre opere, Deboroh ha chiuso bottega e siceramente un poco mi dispiace.


Nessun commento:

Posta un commento

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.