9/21/2015

credono sia gay e lo picchiano








Riporto questa notizia anche per ricordare a coloro che temono la "teoria gender" che in un Paese civile una corretta educazione alla tolleranza aiuta ad evitare che i giovani o giovanissimi possano tenere comportamenti omofobi e violenti contro chi credono presumibilmente meritevole di essere punito perché diverso.

 Questo è successo a Genova ad un uomo di quarantaquattro anni dal temperamento artistico e vestito in maniera eccentrica assieme ad un amico inglese; salgono due ragazzi accompagnati dalle proprie fidanzate, di cui una presumibilmente ha apostrofato l' uomo dicendogli: "che fai guardi il mio ragazzo frocio?". Dopo poco scatta la rissa.




L'autista non interviene e si ritroverà accusato di omissione di soccorso.

L'uomo aggredito tornerà a casa e non denuncerà nell' immediato l' accaduto sminuendo l' evento alla convivente. Dopo un paio di giorni anche per evitare di perdere giorni lavorativi non effettua alcun controllo, purtroppo un malore lo coglie e finisce in coma per diverso tempo. Risvegliatosi, scatta la denuncia e saranno le ragazze a crollare, anche perché spaventate dalle minacce dei giovani che avevano sentito la notizia alla televisione, portando sotto custodia cautelare i giovani tra i 18 e i 20 anni, di cui uno minorenne all' epoca dei fatti.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
fonte: pestaggio omofobo

2 commenti:

  1. Come ho scritto da altre parti se questi sono i giovani di buona famiglia spero i miei figli non lo diventino mai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. cattiva o meno per me restano dei figli di buona donna. Non dico altre parole dato il mio alto rispetto per le lavoratrici del settore.

      Elimina

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.