6/20/2012

la cultura è erotica

bdsm.mistress
Foto Alberto Buzzanca
La cultura è erotica, quando l’uomo ha smesso di accoppiarsi come gli animali, prendendo la donna( anche l’uomo stesso ) esclusivamente da dietro, con la maggior velocità possibile, da usare come contenitore di sperma e ricettacolo finale della voglia di accoppiarsi, l’uomo a iniziato a fare l’amore, ha iniziato a baciare i propri compagni a fare veramente l’amore.
Chissà come è nato,  magari non poteva, difficoltà fisiche momentanee, magari era la mancanza di spazi adatti e si sono coricati uno sopra l’altra, lo aveva sentito dalla vicina di capanna o palafitta che il marito era un grande amatore, anche se era strano, perché a forza di guardarla in viso avendolo avvicinato al suo le aveva leccato le labbra.





Magari la donna curiosa aveva iniziato a toccare le altre donne per vedere delle differenze, poi da cosa nasce cosa, magari gli uomini così eccitati ed adrenalinici per la morte di una fiera durante la caccia si sono avvicinati e saltando si sono strusciati, poi baciati.

Certo è che l’amore come ogni altra cosa si è diffusa, ci si è confrontati, sono nate esperienze, cultura insomma, per questo poi sono nate divinità fertili, che rappresentassero la ricchezza e la natura, attraverso la rappresentazione del sesso, per omaggiare la vita attraverso cazzi spesso ipertrofici e vagine stilizzate.
L’uomo è evoluto, assieme alla cultura è fiorito l’amore, più allargava gli orizzonti della conoscenza in generale più questa influiva nella sua comprensione della complessità del sesso e dei rapporti amorosi, iniziano a raffigurarla ovunque, come gli etruschi.




Nascono i primi testi su come raggiungere meglio il piacere, nasce la cosmesi e i piccoli accorgimenti nel vestiario per nascondere le imperfezioni, i canoni di bellezza, dalla cura del corpo per meglio sentirsi e meglio piacere nascono momenti di ritrovo collettivi, prendete ad esempio le terme, riti religiosi, accoppiamenti orgiastici.

Il sesso è parte della cultura, maggior cultura aiuta il sesso, gli italiani dal 2001 al 2011 hanno aumentato la spesa per cultura ed intrattenimento 26,3 % solo nel 2011 del 2,6%  e si tratta di numeri in crescita per teatro (+17,7) o ad esempio siti archeologici e monumenti (6%) spero che questo aiuti tutti anche a letto.

Fonte dati: Archeologia.it

P.S.  dato dal mondo del cinema da valutare, aumentano le pellicole italiane, aumentano i finanziamenti al cinema, le sale restano vuote.
Fonte dati: Il Cinema Italiano in Numeri (SLIDES)

2 commenti:

  1. ► JOTA ENE ◄@
    Hola, lo sento ma no escribo tu idioma me guastaria tener contacto contigo, espero que el mi español sea suficiente para poder hablar fluentemente.

    RispondiElimina

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.