6/29/2015

La breve favolosa vita di Oscar Wao


Dato che siamo in pieno periodo vacanziero e credo che comunque sia c'è di meglio da fare che leggere un blog, come ad esempio leggere un buon libro, presenterò mano a mano opere che oltre allo svago offrono una visione su alcuni degli argomenti più trattati in questo spazio. Riprendendo il corso normale delle pubblicazioni a Settembre. 



Il primo libro che vado a presentare è:"la breve favolosa vita di Oscar Wao". 

Oscar è un ragazzo con molta fantasia, la cui famiglia dalla repubblica dominicana si è trasferita in America. Cresce influenzato con due culture diverse, quella tradizionale del proprio popolo e quella "nerd", fatta di giochi di ruolo e fantasie adolescenziali. 

Qui sta la sua tragedia, gli si chiede di essere un vero "hombre", cercare di scoparsi tutta la "passera" possibile per dimostrare la sua virilità, mentre cerca di diventare il più grande scrittore di storie fantasy. 

Oltre Oscar, figura maschile centrale, questa è sostanzialmente una saga famigliare.
Con la madre cresciuta con il sogno di incontrare l'uomo giusto, trovarsi a fare sesso in uno sgabuzzino con un ragazzo bianco di una famiglia "perbene" e poi innamorarsi di un gangster sanguinario; mentre la sorella cerca di scappare diventando autonoma e trovando un oasi temporanea di pace solo al fianco della nonna, matrona comprensiva. 

Questo libro offre uno spaccato tra le altre cose di cosa significhi realmente femminicidio, termine nato proprio nell' America Centrale, che non riguarda esclusivamente i fatti di sangue, ma di un'intera cultura dove la virilità è vista unicamente come capacità di aver successo con le donne, mentre le stesse passano dal controllo totale della propria vita dalle mani della madre a quella di mariti dispotici e violenti. 

L'autore Junot Dìaz ha vinto un Premio Pulizer e ricevuto recensioni entusiastiche da molti critici letterari su giornali di tutto il mondo. 

Buona lettura. 



Nessun commento:

Posta un commento

Siete pregati di non scadere mai nel turpiloquio, andare contro le leggi vigenti in Italia e usare questa mail per eventuali contatti: silvestrogatto@live.com

Nella versione WEB sono presenti altre possibilità di contattarmi.
Ricordate che state sempre parlando con esseri umani, anche se dietro la tastiera.